Serata senza uova & budino di semi di chia

La serata senza uova è sicuramente la più impegnativa di questo mini-ciclo di cucina appena concluso. Un po’ perché le uova sono alla base dei dolci tradizionali e si sa, di dolci vegan ce ne sono a bizzeffe e tutti uno più buono dell’altro… quindi già la scelta di cosa fare e non fare è un dramma. Poi ci sono la maionese, la frittata, le torte salate, le creme… insomma, una goduria per il palato e una sorpresa per chi non pensava fosse possibile. Di solito propongo anche i tortelli con ripieno di porcini, patate e porri per completare l’opera e anche in questo caso non mi sono tirata indietro 🙂 L’ultima sorpresa è stata il budino ai semi di chia, scoperta piuttosto recente anche per me e riproducibile in mille versioni. Le partecipanti alla serata l’hanno guardato con occhio diffidente dicendo che sembrava caviale… è vero, è proprio bruttino! 😀 Ma l’apparenza inganna e tutte sono rimaste stupite dal gusto fresco e abbinabile a tante altre prelibatezze: marmellata, müsli, crema dolce, frutta… E mi raccomando, se non volete sprecare i vostri risparmi, utilizzate i semi di chia a crudo per non perdere tutte le fantastiche proprietà che hanno!
budino chia

Ingredienti:

  • 30 g semi di chia SARCHIO
  • 100 ml latte di avena SARCHIO
  • 150 ml succo d’arancia
  • ½ banana
  •  1 caco maturo
  • cannella o vaniglia
  • dolcificante a scelta (facoltativo)

Procedimento:
frullare la banana con latte d’avena e succo d’arancia. Aggiungere i semi di chia, mescolare bene e lasciare riposare in frigo per mezzora. Frullare il caco con gli aromi che preferite e, nel caso non fosse molto dolce, aggiungete un po’ di sciroppo d’agave o acero o zucchero di canna. Servire il budino di semi di chia ricoperto con la mousse di cachi.

Green-go tips:

  1. visto che la mia crema di cachi era un po’ troppo liquida, ho pensato di riscaldarla e ho notato che prendeva una consistenza diversissima, quindi sconsiglio di farla rapprendere sul fuoco!
  2. la parte liquida può essere sostituita con atro latte vegetale o succo di frutta a scelta.
  3. omettendo la banana, il tempo di riposo aumenta notevolmente – eventualmente, diminuite il liquido, tanto se diventa troppo sodo fate sempre in tempo ad “allungarlo”
    corso no egg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...