Polpette di TOFISH!

Ed ecco la ricetta dedicata alla terza e ultima serata presso il Centro Mahatma in cui il tema era “cucina magica e dell’inganno”, ovvero i grandi falsi d’autore! Ero lì che preparavo la love cake e pensavo a cosa fare per cena… poi mi giro e vedo delle alghe Nori in dispensa che chiedono supplichevoli di essere usate… il pensiero numero due è stato “Sai che figata proporre il finto pesce nella serata di cucina magica?” e da lì il passo è stato breve! Su internet avevo visto alcune ricette di bastoncini “Sfindus” in cui i bastoncini di tofu venivano semplicemente arrotolati nell’alga, impanati e fritti. Mmm… direi di no. Non mi stancherò mai di dirlo: il tofu deve essere MA-RI-NA-TO! Altrimenti non sa di niente e dopo vi lamentate che fa schifo – e avreste pure ragione. E poi l’alga Nori rende meglio se passata sulla fiamma. Con questa ricettina servita con maionese d’avocado ho fatto un figurone in pochissimo tempo e sicuramente piacerà anche ai più titubanti!
tofish semi 3

Ingredienti:

  • 250 g tofu
  • 2-3 cucchiai salsa di soia / tamari
  • 1 foglio di alga nori
  • 1 patata lessa
  • Pane grattugiato
  • prezzemolo
  • semi di sesamo SARCHIO
  • olio EVO SARCHIO

Procedimento:
sbriciolare il tofu finemente e farlo marinare con 2 cucchiai di salsa di soia giusto il tempo di lessare la patata e di trasformarla in purè. Se avete la patata già pronta, non temete: in questo caso la marinatura non è fondamentale perché il tofu sbriciolato assorbe bene la salsa di soia e non ha bisogno di tempi lunghissimi. Prendere il foglio d’alga e passarlo sulla fiamma viva con movimenti rapidi: in questo modo cambia la consistenza diventando super friabile e si acuisce il sapore di mare. Sbriciolare l’alga e unirla al tofu, alla patata e al prezzemolo. Aggiungere pane grattugiato e formare delle polpette da passare nei semi di sesamo. Far asciugare un attimo e poi rosolare in padella con un filo d’olio.

Green-go tips:

  1. se avete un avanzo di purè o purè in busta (purché sia vegan!) usatelo pure!
  2. consiglio di abbinarlo ad una maionese di avocado ottenuta semplicemente frullando l’avocado con succo di limone e un po’ d’olio EVO e un pizzico di sale
    mahatma 3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...